Presentato nella libreria Ubik il libro’ Umbria, Omaggio in versi’

 

Da tempo la Libreria UBIK, grazie all’impegno del proprietario, Matteo Peri, sta svolgendo un’opera culturale preziosa per Todi e per l’Umbria. Il lavoro di presentazione di libri ha fatto incontrare personaggi di grande prestigio culturale e avvicinato il pubblico ad opere di interesse sia locale che nazionale.      E’ il caso appunto del volume ‘Umbria, omaggio inversi’ a cura di Michelangelo Pascale, con illustrazioni di Lucio Manna. Presentato dallo stesso curatore e dal nostro illustre concittadino prof. Gianluca Prosperi. Con letture affidate a due lettrici di fama quali Mariella Chiarini e Marina Palazzetti.

Il volume contiene oltre 200 poesie dedicate all’Umbria o alle città e a luoghi umbri, opere di  78 poeti ed è il frutto di una iniziativa editoriale ed è ‘nato da un atto d’amore verso questa terra….si presta bene a trasmettere, oltre il livello descrittivo-conoscitivo, l’afflato emotivo che connota i luoghi e l rende significativi nella soggettiva rielaborazione percettivo memoriale. ...Si risentono…gli echi della storia nelle indelebili impronte delle pietre… come pure si celebrano le bellezze artistiche insieme ai loro artefici…e le presenze illustri che hanno forgiato l’identità regionale. Nel presente l’attività artistica registra…l’irrompere degli eventi sismici…mentre in tutt’altra situazione…risuonano i più goiosi clamori di ‘Umbria Jazz” e di Eurochocolate…Di sicuro comunque l’effetto d’insieme che ne riceve il lettore è quello di rimanere contagiato di rimanere contagiato dal  sentimento dominante di forte legame affettivo affettivo…  (G.Prosperi) verso la terra madre.

Ma ascoltiamo subito tre delle poesie lette per l’occasione. Le letture sono di Marina Palazzetti:

Antonio Carlo Ponti ‘Bevagna’

Vittoria Maltese ‘Perugia’

Umberto Raponi ‘Hamburger e mortadella’

La serata è stata particolarmente piacevole sia per le introduzioni di Prosperi e Pascale sia per le letture di Mariella Chiarini e Marina Palazzetti ma anche per la presenza e gli interventi di alcuni poeti che hanno letto e commentato alcune loro poesie. Da segnalare in particolare la presenza di Antonio Carlo Ponti non solo in veste di poeta ma anche nel suo ruolo di cultura che ha speso larga parte della sua vita per la cultura e in particolare per la cultura umbra.

dav

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.