«

»

Gen 24

“CHIUSURA DEL LABORATORIO ANALISI DELL’OSPEDALE DI PANTALLA” – MANCINI E FIORINI (LN) INTERROGANO, L’ASSESSORE BARBERINI RISPONDE: “IN CORSO RIORDINO LABORATORI, A PANTALLA NON CAMBIA NULLA”

Durante la parte di martedì 23 gennaio dell’Assemblea legislativa dell’Umbria riservata alla discussione delle interrogazioni a risposta immediata, i consiglieri Valerio Mancini e Emanuele Fiorini (Ln) hanno presentato l’atto ispettivo in cui chiedono alla Giunta regionale di “conoscere il futuro dell’ospedale di Pantalla, considerato che per lo stesso è già prevista la chiusura del laboratorio di analisi”.

Illustrando l’interrogazione in Aula Mancini ha detto che “gli organi di informazioni locale hanno riportato la notizia che il laboratorio di analisi dell’ospedale di Pantalla sarà chiuso, così come, probabilmente, il reparto di ostetricia del medesimo nosocomio. Ricordo che la struttura di Pantalla risulta, sin dal momento della sua costruzione, strategico per tutta l’area del Medio Tevere. Inoltre l’organizzazione sanitaria territoriale andrebbe condivisa con le amministrazioni comunali di riferimento al fine di rispondere alle esigenze dei cittadini dei territori interessati”.

L’assessore Luca Barberini ha risposto che “il presidio ospedaliero di Pantalla non ha subito e non subirà alcuna riduzione di attività. È in corso un riordino complessivo dei laboratori analisi che alza la qualità e fa risparmiare 3,5 milioni di euro. Ma non cambia nulla per i cittadini che nei punti di prelievo otterranno le stesse risposte nei punti analisi, così come per i pazienti ricoverati. Non cambierà nulla neanche per il personale. In tutti i presidi ospedalieri, anche quelli del territorio, ci sarà una strumentazione collegata in via telematica che permette analisi in qualsiasi momento con refertazione e controllo telematico. I laboratori delle aziende ospedaliere saranno ancora più incentrati sull’elevata complessità, mentre i laboratori per le prestazioni medie saranno concentrati negli ospedali della rete emergenza/urgenza. Quindi l’ospedale di Pantalla è stato potenziato con il servizio di cardiologia inserendo il Cres, il centro regionale di cardiologia sportiva e riabilitativa che sta facendo numeri giornalieri straordinari. Il reparto di ortopedia è stato rafforzato, tanto che oggi è in grado di garantire il servizio h12 nell’arco di tutte le giornate. È stato anche ulteriormente rafforzato il servizio ortopedia programmato grazie alla collaborazione con Perugia, attuando il principio che si spostano i professionisti e non i pazienti. E con questa innovazione sono aumentati molto gli interventi nell’area ortopedica. Forma di collaborazione avviata anche per il servizio di otorino. L’obiettivo che stiamo perseguendo è quello di dare risposte sulla bassa e media complessità con gli ospedali del territorio e lasciare le attività di alta complessità alle aziende ospedaliere. Per migliorare dobbiamo rimodellare il nostro sistema sanitario secondo i principi di efficienza, qualità e risposte al territorio. Ed è questo che stiamo facendo”.

Nella sua replica Mancini ha ricordato che “in Umbria stanno proliferando laboratori analisi privati dove i cittadini riescono ad avere un servizio efficiente a volte spendendo meno del ticket. Mi auguro che quello che lei ha auspicato si verifichi. Inoltre vorremmo sapere quanti dei 3,5 milioni di euro di risparmio saranno destinati ad investimenti nella sanità regionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>