“TV DI COMUNITÀ”: “AGCOM E CORECOM UNITI PER SUPPORTARE I TERRITORI COLPITI DAL SISMA DEL 2016” – PRESENTATO A ROMA IL PROGETTO ‘RACCONTARE PER RICOSTRUIRE’

 

 “L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom) e i Corecom di Umbria, Lazio, Marche e Abruzzo uniti per un unico comune obiettivo: supportare i territori colpiti dal sisma nel
2016”. Con queste parole del presidente Agcom, Angelo Marcello Cardani, si è aperta nella sede romana dell’Autorità la presentazione del progetto”Tv di comunità 2018’ dal titolo ‘Raccontare per ricostruire’,
promosso dal Corecom Umbria.

Il progetto, destinato ad emittenti televisive e radiofoniche locali, che
potranno consultare il rispettivo bando regionale sul sito del proprio
Corecom di riferimento, ha lo scopo di far sì che, attraverso la
comunicazione delle varie iniziative territoriali sui più svariati temi, si
possa contribuire alla valorizzazione delle zone colpite ed al rilancio
dell’economia.

“L’Agcom ha dato a suo tempo il proprio contributo alla ripresa attraverso
un’interpretazione quanto mai estensiva delle norme di legge sulle
agevolazioni per i titolari delle utenze telefoniche – ha sottolineato il
Commissario dell’Autorità Francesco Posteraro intervenuto all’evento-.
Presente anche il Commissario Agcom Mario Morcellini che si è fatto
promotore dinnanzi al Consiglio Agcom dell’iniziativa, chiedendo non solo
di patrocinare, ma anche di sostenere il progetto dei quattro Corecom
coinvolti, rappresentati all’evento Marco Mazzoni e Maria Mazzoli,
rispettivamente presidente e componente del Corecom Umbria, Michele Petrucci
presidente del Corecom Lazio, Cesare Carnaroli presidente del Corecom Marche
e Filippo Lucci nella doppia veste di presidente del Corecom Abruzzo e del
Coordinamento nazionale dei Comitati regionali.

Nel corso della presentazione i presidenti dei Corecom hanno più volte
sostenuto come “attraverso la produzione di un messaggio positivo ed una
comunicazione che parte dal basso si possa realmente favorire la
ricostruzione sotto ogni profilo delle aree colpite dal sisma del 2016,
contribuendo al contempo a non far spegnere i riflettori su quanto
accaduto”. Morcellini ha concluso sottolineando che si tratta di “una
dovuta testimonianza di solidarietà e impegno civile da parte di Agcom che
su questo percorso svilupperà coerentemente tutte le iniziative che le
competono”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.